Un laboratorio di idee e di programmi

Un laboratorio di idee e di programmi

Una spina dorsale di idee.

-Allora abbiamo perso i renziani.

-Capirai!

-E forse pure i Calendiani.

-Poco male. Vedi, quando si hanno dei valori, dei principi, insomma una spina dorsale di idee, si può stare bene anche da soli.

-Ecco, è sulla spina dorsale di idee che non mi trovo. Per cinque anni abbiamo vegetato e ora in una settimana la nostra spina dorsale di idee, i nostri valori e principi non sanno illuminarci.

-Dimentichi la strategia!

-Ah! Cazzo!

-Vedi, la politica è una cosa complessa, articolata, anche sporca, se vuoi, Ma stimolante, sempre.

-Certo. Ma ora stimolami a votare. Lacerenza non lo conoscevo, e neanche tu, non mentire, e si è pure ritirato. Chiorazzo non è il frutto della nostra spina dorsale di idee, insomma continuiamo a vegetare.

-Filosofare, amico mio, non vegetare.

-Ah! Per mille cartucce, mi manca davvero tanto. Non ho la tua preparazione.

-Suvvia, so il necessario, il resto lo apprendo giorno per giorno, perchè, forse non lo sai, ma io vivo di curiosità.

-Ardimentoso, di questi tempi. Insomma chi scegliamo e con quale programma?

-Mah!, per i programmi sai bene che poi si improvvisa. Io, per il resto un’idea ce l’avrei. Innanzitutto donna, perchè la parità di genere e blablabla. Poi ricca, perchè ha più fascino, magari un pò omosessuale, giusto un tocco, chè ora porta tanto. Insomma, qualcosa di moderno.

-Magari pure brava e competente?

-Ma dai, ancora a questo siamo? Per questo c’è tempo.

-Ah! Sarà ma io non vi capisco.

-Non è colpa mia.

-Sì, è vero, la colpa è solo mia che voglio mettere becco quando devo tacere e obbedire.

-Ma no, puoi dire la tua, quando vuoi, dove vuoi, pure sui social.

-Cazzo, quanta libertà. Saprò sfruttarla? Me lo insegni?

-Vedremo.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *