Un esempio e uno spettacolo da godere.

Un esempio e uno spettacolo da godere.

Lo spettacolo!

La vita di un allenatore può avere alti e bassi, come quella di un professionista qualsiasi, ma può essere un crescendo continuo, a dispetto dell’età.

Prendete Allegri, prima vincente ora fatica con la Salernitana sebbene ci fosse in palio la Champion. Ma soprattutto quanto è brutta da guardare la Juventus.

Prendete Gasperini, sempre bello da guardare, sempre più che moderno, diciamo più un anticipatore dei tempi, sempre più sul pezzo dal punto di vista atletico, sempre più una garanzia di bel gioco e valorizzazione dei giocatori.

Atalanta-Roma è stata emblematica. Entrambe provenienti da una semifinale, ma una andava a mille, l’altra inguardabile.

Oggi come oggi la finale di Coppa Italia dovrebbe darsi a uno per una vittoria dell’Atalanta con un paio di gol di scarto e le altre ipotesi a 5.

Quindi si può giocare ogni tre giorni, almeno per una parte della stagione, senza risentirne più di tanto, anzi. Questione di gambe e di testa.

Il calcio italiano riparte da qui, dalla competenza e dal sacrificio, dallo studio e dal genio. Magari anche la vita civile avesse un punto di partenza. Magari anche la politica.

Magari.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *