Dimettersi

Dimettersi

Sarri che si dimette è un segnale meraviglioso e un messaggio a tutta l’Italia.

Dimettersi non è un gesto da perdenti, come stupidamente dice un ex vincente ma ormai buon perdente come De Laurentis.

Dimettersi è un gesto nobile, invece, ormai in disuso, perchè, peraltro, corrisponde anche alla rinuncia al denaro connesso all’incarico.

Dimettersi è come tacere, ovvero non fare del cicaleccio inutile e rumoroso, è riservatezza, è eleganza.

Dimettersi comporta una rinuncia e rinunciare è cristiano, buddista, cattolico, è, cioè, alla base di una spiritualità elevate e praticata.

Chi si dimette sa mettersi in discussione e dimostra che si vive anche di altro che di apparenza e danaro.

Chi non si è dimesso almeno una volta nella vita sopravvive a un livello più basso, lì dove domina il cicaleccio, la presunzione e il sapere per sentito dire.

Viva Sarri.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *